Scrittorincittà 2017: tutti gli eventi del Castoro!

Data dell'evento: mer 15 nov 2017
Data di fine evento: lun 20 nov 2017

Scrittorincittà 2017: tutti gli eventi del Castoro!

Al via la nuova edizione di uno dei festival più amati: Scrittorincittà (Cuneo, 15-20 novembre 2017) è pronto a ospitare autori, lettori e appassionati di libri con appuntamenti per tutti i gusti e tutte le età. Sono previsti quattro eventi per le scuole targati Castoro con i nostri autori Fabrizio Silei, Zita Dazzi e Luigi Ballerini.

Ecco tutti i dettagli!

FABRIZIO SILEI

Giovedì 16 novembre, ore 9 – Centro incontri – III-IV-V primaria
Agli altri soltanto le briciole?
Se pensi che tutto quanto sia tutto tuo e agli altri soltanto le briciole, questo è il libro che fa per te, o forse no… Potrai chiederlo allo scrittore Fabrizio Silei, che le parole son tutte sue, ma le dona volentieri a chiunque lo ascolti. E chissà se ha studiato anche lui, da bambino, all’Universitа di Tuttomio (Il Castoro), per imparare come ci si comporta davvero, o forse no… E chissà se in quella scuola sono davvero i grandi a insegnare, o forse uno piccolo, quasi come una briciola… Con lui Guido Affini.

Giovedì 16 novembre, ore 11 – A scuola, in un istituto della città – III-IV-V primaria
Una scuola un po’ insolita
Per chi ha un’ora di tempo, l’idea è di impiegarla per cambiare il mondo. Certo, forse un’ora non è abbastanza, ma se non si comincia non si finisce nemmeno. E poi in un’ora si possono fare molte cose: si può fare un regalo, si può leggere un libro, o almeno una parte. In un’ora si può incontrare uno scrittore come Fabrizio Silei e persino frequentare una lezione all’Universitа di Tuttomio (Il Castoro), che è una scuola un po’ insolita, o forse solo le altre scuole a essere tutte uguali. E poi va a finire che quell’ora dura un mese, un anno, o tutta la vita.

ZITA DAZZI

Giovedì 16, ore 11 – A scuola, in un istituto della città – IV-V primaria / I media
Sognando un domani, fra di noi
La foto di Adou, il bambino della Costa d’Avorio arrivato in Spagna chiuso dentro a una valigia trolley, ha fatto il giro del mondo ed è diventata il simbolo della tragedia che si ripete ogni estate nel mare che divide l’Italia dall’Africa. Bambini che arrivano sperando in un futuro diverso e che a volte restano relegati ai margini di una società che non ha gli strumenti per aiutare tutte le persone che giungono sulle nostre coste (circa duecentomila all’anno dal 2013 ad oggi).
Zita Dazzi (La valigia di Adou, Il Castoro) ci racconta una storia vera, che è di fatto la storia di tanti altri bambini, che in Italia ci sono arrivati o magari anche nati (per i quali si sta discutendo la legge dello Ius soli). E che crescono a scuola con noi.

LUIGI BALLERINI

Venerdì 17 novembre, ore 11 – incontro in sala conferenze, con classi di III media / I-II superiore (3 o 4 classi)
La congiura degli imperfetti
La cosa più importante che ha fatto il Sistema è stata portare l’ingegneria genetica al massimo. La società è divisa in due classi: i Perfetti, geneticamente programmati per l’eccellenza, e gli imperfetti, destinati ai lavori più umili. Finché non comincia il grande talent show al quale parteciperanno tre ragazzi Perfetti. Perfetti in tutto? Siamo sicuri? Nei loro geni è scritto il destino eppure ognuno nasconde un segreto. Tre avversari possono diventare amici? Ci tufferemo nel mistero con Luigi Ballerini (Imperfetti, Il Castoro), accompagnato da Guido Affini.